Si pubblica copia del DPCM del 17 Maggio 2020 con cui sono state attuate le disposizioni generali del D.L.33/2020 sulle riaperture generalizzate della cd. Fase 2 per emergenza Covid-19. Le novità sono integrate con le disposizioni più restrittive di Regione Lombardia in via di pubblicazione (Ordinanza R.L. 547 del 17 Maggio 2020).

Le disposizioni entrano in vigore dal 18 Maggio, fino al 14 Giugno 2020.

Le previsioni regionali, invece, restano in vigore dal 18 al 31 Maggio 2020.

In particolare, si osserva che:

  • I soggetti con sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5’c devono rimanere presso la propria abitazione e prendere contatti con il proprio medico curante;
  • Regione Lombardia mantiene l’obbligo di indossare la mascherina al di fuori della propria abitazione;
  • (Salvo diverse disposizioni comunali) vengono aperti al pubblico parchi e aree verdi con obbligo di distanziamento sociale (1mt), uso di mascherina protettiva e divieto di assembramento;
  • Dal 15 Giugno (salvo diverse disposizioni regionali) verranno aperti i luoghi di attività ludico-ricreativa per bambini;
  • E’ ammessa l’attività sportiva all’aperto, con obbligo di distanziamento sociale di 1mt. per attività motoria e 2mt. per attività sportiva professionale;
  • Le attività sportive di base e l’attività motoria in generale, effettuata presso strutture sportive/palestre/piscine/ecc. al chiuso resteranno sospese gino al 31 Maggio per disposizione della Regione. Allo stesso modo, resteranno chiuse anche le piscine (incluse quelle all’aperto). Le altre strutture sportive per attività all’aria aperta individuale riprenderanno dal 25 Maggio, nel rispetto dei protocolli e linee guida di cui all’allegato del DPCM. Le federazioni sportive attueranno i protocolli di sicurezza per ciascun ambito di competenza;
  • Restano sospese le attività di sale gioco, bingo e scommesse, mentre gli esercizi pubblici dovranno assicurare lo spegnimento delle slot machines e videoscommesse per provvedimento regionale;
  • Spettacoli in luoghi aperti al pubblico (cinema e teatri) restano sospesi fino al 14 Giugno. Potranno ripartire dal 15 Giugno, nel rispetto delle disposizioni sul distanziamento sociale e capienza massima dei luoghi;
  • Le funzioni religiose riprendono nel rispetto dei protocolli stipulati dal Governo con la CEI;
  • Le attività dei luoghi di cultura (musei e biblioteche) potranno riaprire nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale e di capienza massima dei predetti luoghi, stabiliti dalle linee guida;
  • Restano sospese le attività didattiche di ogni ordine e grado scolastico, fatta salva la possibilità di proseguire la formazione a distanza;
  • Dal 20 Maggio riprenderanno, invece, i corsi e valutazioni teorico-pratiche per il conseguimento dei titoli abilitativi di guida;
  • Attività commerciali e di somministrazione di bevande e cibi (bar-ristoranti-pub, ecc.) potranno riaprire nel rispetto delle norme sulla prevenzione della diffusione del virus e sul distanziamento sociale, stabilite nelle linee guida. E’ fatto obbligo per i ristoratori con consumo in loco di rilevare la temperatura corporea dei clienti ex Ordinanza Regione Lombardia;
  • Allo stesso modo, stabilimenti balneari e strutture ricettive potranno aprire al pubblico, seguendo le linee guida adottate in Conferenza Stato-Regioni e previa valutazione degli enti regionali;
  • Le attività industriali dovranno proseguire nell’osservare i protocolli d’intesa per la sicurezza e salute sul posto di lavoro, già allegati al DPCM 26 Aprile 2020;
  • Restano in vigore gli obblighi operativi e di isolamento per coloro che fanno ingresso nello Stato italiano dall’estero fino al 3 Giugno 2020 (limitatamente a chi rientrerà da Paesi UE, Schengen, Gran Bretagna e Irlanda del Nord);
  • Dal 3 Giugno sarà possibile uscire dai confini nazionali, senza limitazione, verso paesi dell’Unione Europea, area Schengen e Regno Unito; dal 3 al 15 Giugno gli spostamenti verso Stati extra UE o diversi da quelli dell’art.6 co.1 saranno giustificati solo per esigenze lavorative, motivi di salute o di assoluta urgenza.

 

Si allega copia del DPCM, clicca QUI per scaricare e clicca QUI per scaricare gli allegati.

Si allega altresì copia dell’Ordinanza di Regione Lombardia, clicca QUI per scaricare.

X