Si pubblica copia del bando trasmesso dall’Ambito Distrettuale Oglio Ovest per l’erogazione dei voucher sociali a favore di minori disabili.

Chi può partecipare?

Sono destinatari di progetto di sostegno alla domiciliarità;

  • minori con grave disabilità in possesso della certificazione di gravità ai sensi della L. 104 art. 3, comma 3;
  • residenti nel territorio di competenza del distretto n. 7 Oglio Ovest;
  • avente il nucleo familiare un Isee ordinario con valore inferiore o pari a euro 40.000,00 (in assenza di ISEE è possibile accogliere la domanda corredata dalla simulazione dell’Isee effettuata dal sito INPS
    salvo poi perfezionare la pratica entro i successivi 60 giorni dalla data di presentazione).

 

Che cos’è?

L’entità del voucher corrisponde al valore orario della prestazione educativa o assistenziale accreditata.

Il valore del voucher orario, come da bando per l’accreditamento per l’erogazione di servizi di educativa domiciliare minori mediante voucher sociale, è pari a 20,35 + IVA.
Nel caso che un comune non abbia richieste di accesso al fondo, il fondo destinato verrà ridistribuito sui comuni che hanno attivato il voucher o ripartito su altri bandi FNA.
Agli aventi diritto il servizio sociale comunale effettuerà una visita domiciliare al fine di redigere il PI (progetto individualizzato), parte della domanda e presupposto perchè possa essere erogato il voucher sociale. Tale documento dovrà essere sottoscritto dal servizio sociale comunale e, nel caso di valutazione multidimensionale integrata Asst/Comuni, dall’Asst territorialmente competente oltre che dalla famiglia richiedente il progetto.

 

Come si partecipa?

Le domande potranno essere presentate dal giorno 11/05/2020 con la modalità a sportello, al Comune di residenza che le caricherà nella cartella sociale informatizzata Vividi. Il portale, una volta verificati i requisiti di ammissibilità della domanda, elaborerà in automatico la graduatoria. Non sarà pertanto possibile effettuare integrazioni della documentazione oltre la scadenza del presente bando (salvo presentazione ISEE, a perfezionamento della domanda presentata).

Il Progetto Individualizzato (PI) viene definito tra i familiari del minore disabile e il servizio sociale comunale.

Occorre allegare:

  1. Fotocopia carta di identità e codice fiscale del soggetto fragile;
  2. Eventuali documenti (carta d’identità e codice fiscale del richiedente se persona diversa dal soggetto: familiare o tutore);
  3. I.S.E.E. ordinario (ai sensi del DPCM 159/2013);
  4. Copia della certificazione di disabilità grave (l. 104/92, art. 3, comma 1 e 3) o certificazione di invalidità al 100% con indennità di accompagnamento contenente l’indicazione della diagnosi;
  5. Eventuale copia della sentenza della nomina del tutore dell’anziano/disabile grave;
  6. Schede ADL /IADL a cura del servizio sociale;
  7. Copia delle coordinate bancarie rilasciata dall’Istituto di Credito.

 

Per maggiori informazioni, prego contattare l’Ufficio Servizi Sociali al n. tel. 030/9709322-314.

Si allega copia del bando, clicca QUI per scaricare.

Si allega modello per richiesta, clicca QUI per scaricare.

X