L’Ufficio Commercio segnala la pubblicazione del bando rivolto alle imprese del territorio “Terre dell’Oglio” per l’erogazione di contributi economici.

Tali contributi verranno erogati alle imprese che esercitano attività commerciali, di ristorazione e somministrazione di servizi alla persona definite come da art. 2 con sede legale o unità localizzata nel territorio dei Comuni facenti parte del distretto intercomunale del commercio “Terre dell’Oglio” che hanno dato la propria adesione alla partecipazione al Bando attraverso delibera di giunta:

  • Orzinuovi, capofila del Distretto,
  • Borgo San Giacomo,
  • Maclodio,
  • Pompiano,
  • Roccafranca,
  • San Paolo,
  • Trenzano,
  • Villachiara.

 

I soggetti beneficiari sono le Micro, piccole e medie imprese in possesso dei seguenti requisiti:Essere Micro Piccole Medie Imprese ai sensi dell’allegato 1 del Reg. UE n. 651/201,

  • scritte al Registro delle Imprese e risultare attive,
  • disporre di una unità locale nel territorio del Distretto del Commercio che soddisfi almeno una delle seguenti condizioni: A) Svolgere attività di ristorazione, somministrazione o vendita diretta al dettaglio di beni o servizi, con vetrina su strada o situata al piano terreno degli edifici; B)Fornire servizi tecnologici innovativi di logistica, trasporto e consegna a domicilio alle imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato che coprano in tutto o in parte il territorio del Distretto del Commercio;
  • Non avere alcuno dei soggetti di cui all’art. 85 del D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia) per il quale sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del citato D.Lgs.;
  • In caso di inquadramento degli aiuti nell’ambito del Reg. UE n. 1407/2013 “De minimis”, non rientrare nel campo di esclusione di cui all’art. 1 del suddetto Regolamento;
  • In caso di inquadramento degli aiuti nell’ambito del “Quadro temporaneo” di cui alla Comunicazione C (2020) 1863 della Commissione Europea, non essere in difficoltà, secondo la definizione di cui all’art. 2 comma 18 del Regolamento (UE) 651/2014, alla data del 31/12/2019.

 

Al presente Bando possono partecipare anche aspiranti imprenditori che soddisfino le seguenti condizioni:

  •  Non avere cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia),
  • Avviare l’attività entro 30 novembre 2020.

**Infine, in fase di erogazione finale del contributo, le imprese beneficiarie dovranno dimostrare di essere in regola con gli obblighi contributivi, come attestato dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).

La domanda sottoscritta dal legale rappresentante, deve essere presentata utilizzando il modulo allegato al presente bando, corredata dalla documentazione richiesta ed ivi prevista. Essa può essere consegnata a mano e protocollata, o inviata tramite PEC all’indirizzo del Comune dove è
localizzata la sede operativa dell’attività.

Può essere trasmessa dal 06 ottobre 2020, ma, deve pervenire, al Comune di competenza, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 10 novembre 2020.

 

Si allega copia del bando, Clicca QUI per scaricare.

Si allega altresì modello di partecipazione, clicca QUI per scaricare.

X