Si pubblica l’avviso di bando relativo all’erogazione di dote/voucher finalizzati a promuovere la fruizione di servizi al lavoro e alla formazione per le persone con ridotte capacità lavorative a seguito di cure oncologiche o altre patologie invalidanti. 

Che cos’è?

L’intervento ha lo scopo di favorire lo sviluppo di strumenti che promuovano il rientro dei lavoratori e delle lavoratrici con ridotte capacità lavorative a seguito di cure oncologiche o altre patologie invalidanti anche attraverso lo smartworking.

Gli obiettivi dell’intervento sono:

  • rinforzare le competenze necessarie per recuperare l’eventuale gap di conoscenze a seguito dell’assenza dal lavoro, acquisire nuove competenze trasversali e l’eventuale sostegno psicologico utili ad affrontare il rientro nel mondo lavorativo;
  • essere accompagnato nell’eventuale percorso di riconversione professionale nei casi ove il rientro al lavoro si caratterizzi per la necessità di modificare la mansione precedentemente ricoperta.

La “Dote ritorno al lavoro” ha un valore massimo di 2.000 euro e viene richiesta dal destinatario che sceglie l’operatore cui rivolgersi e concorda a quali servizi accedere, tra i seguenti:

  • Colloquio specialistico
  • Bilancio competenze
  • Coaching
  • Certificazione delle competenze acquisite in ambito informale all’interno del QRSP
  • Attivazione della rete di sostegno
  • Formazione

 

Chi può partecipare?

La domanda di finanziamento può essere presentata da persone che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei requisiti di seguito specificati:

  • residenza o domicilio in Lombardia
  • occupate in una sede operativa in Lombardia
  • che rientrano sul posto di lavoro a seguito di cure oncologiche o invalidanti:
    • dopo 6 mesi continuativi di calendario di assenza per malattia
    • dopo un periodo di assenza per malattia di 6 mesi anche non continuativi negli ultimi 12 mesi (almeno 126 gg lavorative)
    • dopo un periodo di assenza per malattia anche non continuativo negli ultimi 6 mesi, tale da comportare una presenza sul posto di lavoro inferiore al 60% delle giornate lavorative (almeno 76 gg lavorative)
  • in possesso dell’invalidità civile pari o superiore al 70%

In relazione al requisito occupazionale si specifica che sono ammessi lavoratori e lavoratrici:

  • con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale)
  • con contratto di lavoro intermittente (ai sensi del D.Lgs. 81/2015)
  • con contratto di somministrazione (ai sensi del D.Lgs. 81/2015)
  • soci‐lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili).

**Possono partecipare anche i dipendenti presso gli enti accreditati; tuttavia, per questi non sarà possibile individuare il proprio datore di lavoro come operatore di riferimento per il progetto.

 

Come si partecipa?

La domanda di partecipazione al presente avviso può essere presentata esclusivamente dalle persone in possesso dei requisiti a partire dal giorno 21 Marzo 2019 ore 12, e fino ad esaurimento risorse.

È possibile presentare la domanda di dote esclusivamente attraverso il sistema informativo Bandi online, previa registrazione.

La registrazione deve avvenire esclusivamente attraverso la Carta Regionale dei Servizi (CRS) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS) oppure attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID – da pag. 9 dell’allegato 2 da pag. 9 maggiori informazioni su SPID).

Alla domanda di dote occorre allegare i seguenti documenti:

  • Certificazione di invalidità civile

La domanda deve essere perfezionata con il pagamento dell’imposta di bollo attualmente vigente di 16,00 euro – ai sensi del DPR 642/1972. È possibile effettuare il pagamento in 2 modalità:

  1. A seguito del completo caricamento della documentazione richiesta, il soggetto richiedente dovrà procedere all’assolvimento in modo virtuale della marca da bollo tramite carta di credito sui circuiti autorizzati accedendo all’apposita sezione del Sistema Informativo.
  2. Il soggetto richiedente dovrà riportare, nell’apposito riquadro del modulo di presentazione della domanda di contributo, il numero identificativo (seriale) della marca da bollo utilizzata e dovrà poi provvedere ad annullare la stessa conservandone l’originale per eventuali controlli dell’amministrazione.

 

 

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo mail: ritorno‐al‐lavoro@regione.lombardia.it, oppure contattare il n. verde per assistenza tecnica sull’utilizzo del sistema Bandi online 800.131.151.

Per ulteriori informazioni sulla procedura di bando, visitare il sito di Regione Lombardia. Clicca QUI per accedere.

Si allega copia dell’Avviso di Bando, clicca QUI per scaricare.

 

 

X