Circa 25.000 metri quadri di strade verranno riqualificati entro la fine del mese. Oggi sono iniziati i lavori interamente finanziati dall’accordo tra Comune e Linea Distribuzione.

Da
oggi, fino alla fine del mese circa (l’eventuale maltempo farebbe
slittare il termine dei lavori di qualche giorno), molte delle nostre
strade saranno oggetto di una manutenzione straordinaria senza
precedenti: i metri quadri di asfalto posati saranno circa 25.000 e precisamente in via N. Sauro, via Aquoforta, via F. Filzi, via
Fisogni, via Sanoloco, Via Don G. Pietta, via Pieve ed in altri piccoli luoghi.

“Questo intervento – spiega il Sindaco – è il frutto di un
progetto di investimento partito circa 18 mesi fa con la stipula di
una convenzione siglata con Linea Distribuzione. Purtroppo,
considerato il momento di grande ristrettezza in termini di risorse,
abbiamo dovuto inventarci come finanziare i lavori di manutenzione e
solo a questo, facendo di necessità virtù, è dovuto il tortuoso e
lungo iter intrapreso e la conseguente attesa per l’inizio dei
lavori, di cui oggi però iniziamo a vedere i risultati concreti. Una
collaborazione forte con la società della galassia LGH, favorita anche
dall’impegno leale, concreto e costante del nostro concittadino e
consigliere di amministrazione Ing. Severino Merlini, grazie alla
quale finalmente riusciamo ad apportare l’adeguata manutenzione di molte vie del paese. Una manutenzione da molto tempo attesa soprattutto in
termini di sicurezza stradale, a cui ha lavorato alacremente sul territorio l’Assessore Ippolito Silini, che viene effettuata senza impiegare una sola risorsa
economica dell’Ente”.

Si
tratta di un intervento complessivo, oltre alla fresatura
dell’attuale manto e alla posa del nuovo tappetino verranno, infatti,
riviste le pendenze delle superficie e le quote di molti pozzetti e
caditoie attualmente sbagliate. “Con l’aiuto dei tecnici –
continua il Sindaco – abbiamo stilato una graduatoria in termini di
priorità e siamo partiti dalle strade più malconce, coscienti che
anche tante altre hanno bisogno di interventi importanti da
prevedere nell’immediato futuro. Purtroppo paghiamo lo scotto di
molti anni in cui questo aspetto del territorio è stato
assolutamente dimenticato e ora, con i tempi che corrono, nonostante l’impegno è davvero difficile recuperare“.

X